mercoledì 27 gennaio 2010

Ciao Linda (1935-2010)



E` morta Linda Wolf.
Strano. Strano ma mi dispiace. Intendiamoci, era un`astrologa, diceva cose a cui non credo, credevo e credero` mai, ma mi dispiace. Il suo oroscopo allucinante alla fine del GR delle 7.30 mi faceva compagnia da piu` di tre anni.

Forse proprio l`assurdita` delle cose che diceva o la voce tremolante da vecchina che mi ricordava la mia nonna pero` mi sento piu` triste.

Notizie piu` dettagliate le trovate qui e qui.

Non ho trovato un contributo audio in compenso publico l`ultimo oroscopo; quello del 26.
ARIETE: tanta serenità oggi, sarete più logici del solito
TORO: non esagerate nelle discussioni
GEMELLI: una giornata ottima
CANCRO: la serata piacevole, ma non siate ombrosi
LEONE: troppo facile prende fuoco, siate più pazienti
VERGINE: siate molto molto razionali
BILANCIA: bene
SCORPIONE: dosate in amore ogni reazione, evitate gli equivoci
SAGITTARIO: in forma
CAPRICORNO: tanta voglia di esagerare, attenti
ACQUARIO: ore serene
PESCI: una giornata si, piccole novità, molto bene per la prima decade

...grazie Linda per la gradevole compagnia che mi tenevi...

sabato 20 giugno 2009

399$ di Scatarro

Leggendo su NYT la notizia  su un nuovo investimento image

milionario di Google mi ha colpito il nome della societa’ beneficiata: 23andMe 

 

Pensavo che fosse un nuovo facebook (a causa della somiglianza con lo spagnolo tuenti image) o un youtube posticcio (che pero’ a pensarci e’ gia di Google) ed invece e’ l’apoteosi della ipertecnologia genetica tritata con una buona dose di Social Network.

 

In sostanza funziona cosi’:

1) Paghi 400 $ image

 

2) Riempi una boccettina di saliva (si si, spuaccio!)image

 

3) La rispedisci al mittente e aspetti 4-6 settimaneimage

4) Poi puoi accedere alla consultazione della mappa del tuo genoma online image

 

 

Sono sconvolto. Pensavo che regalare al mondo i miei dati personali (Myspace), le mie foto (Flickr), le mie amicizie (Facebook), le mie ricerche (cronologiaWeb) fosse sufficiente.

Sono tendenzialmente uno non geloso dei suoi dati.

Pero` questa mi spaventa proprio. Non perche` non sia attratto dall`avere una mappatura del mio genoma ma preche` mi pare che sia prematuro. Non ce ne capisco molto ma sarebbe come pubblicare un libro scritto in una lingua straniera (o meglio aliena) senza conoscerne il significato.

Se pubblico una foto, un nome riesco a prevederne l`utilizzo; gia` la storia della cronologia delle ricerche mi ha spaventato moltissimo… ma insomma, speriamo siano dati almeno piu` difficili da raggiungere… questo del Genoma pero` non riesco neanche lontanamente a come potrebbe essere utilizzato in malo modo…

Mi spiace Larry & Sergey; io aspetto la mia stele di Rosetta.

giovedì 1 gennaio 2009

"Gaia gioca con un pallone gonfiato"

01012009007 Spinto da un post di Lifehacker condivido quest`idea che ha preso forma nel corso degli anni.
Mi permetto di dare anche un titolo a questo omino di fildiferro (anzi donnina difildiferro...) come se fosse un opera d`arte...!

Il titolo richiama l`effetto finale ed e` pieno di significati. Davvero pieno. (MIAO)


E` semplicemente un giochino da fare a tavola, dopo il brindisi di spumante, che ricicla in qualcosa di carino (in particolare per i bambini) un oggetto altrimenti da buttare.01012009001
Tutto parte dalla "gabbietta" di una bottiglia di spumante...
Il bello di questo DIY e` che e` fattibile completamente a tavola, senza l`utilizzo di pinze o altri attrezzi.
In foto i vari passaggi.
Prometto a breve di fare un "Instructables" simile alla geniale alternativa...

"Gaia palays with balloon"
I like to share this idea that I developed during this years.
With only a Champagne Cork Holder and your hands you can easily impress your friend during a dinner.
The foto explain well how to do; it`s simple and is eco-friendly because recycle in one piece of "art" some metal waste...
The title of this idea had been suggested me by some recent ant pleasant facts...

  1. 01012009003
  2. 01012009004
  3. 01012009005

domenica 30 novembre 2008

DESIDERIO

Una stupidaggine forse. Una parola abusata mille volte. astrolabio_1

Mi e` stato appena fatto notare che la parola desiderio deriva dal latino DE (come preposizione di luogo significa “da”) + SIDUS (Sidus, sideris, n. che significa stella, costellazione).

Un desiderio e` quindi, almeno alla radice, un qualcosa che viene dalle stelle, dall`universo che solo gli astrologi millantano di capire (in questo gli astronomi e gli astrofisici sono piu` consci dei propri limiti)

Niente romanticismi smielati; solo un nuovo senso da dare ad un parola normalmente cosi` insipida che diventa cosi` piacevole…

venerdì 28 novembre 2008

Brasero

Brasero e` (se lo Googli) un buon programma di masterizzazione della distribuzione Ubuntu… ma non solo.

La settimana scorsa ho imparato una cosa nuova, una cosa piacevole. Il brasero e` una semplice (quanto pericolosa forse) via per scaldarsi. Mi e` stato riferito che e` una cosa tipica della Spagna del Sud. Notazione di colore (tanto per collocarsi un momento) e` il fatto che in tale parte della penisola iberica non tutte le case hanno il riscaldamento; diciamo che e` un lusso e che comunque viene utilizzato relativamente poco.IMG_0026

Il brasero e` sostanzialmente un tavolo coperto da un paio di grosse coperte di velluto !

Ma e` di piu`… … …

 

 

Il meglio di se il Brasero lo da “sotto”…

Sotto, il brasero e` caldo, e` libidinoso, e` socializzante e vasodilatante. Alimentata elettricamente, il B. contiene una stufetta a resistenze elettriche  che ne diventa il caldo cuore; tutto il calore (se dico “caldo” gli spagnoli che leggerannno penserebbero ad una minestra…) resta sotto il tavolo dove tutti infilano le gambe… Il giochino e` semplice semplice. Si ha il doppio vantaggio di tenere le gambe coperte e i piedi in zona 40 gradi.IMG_0027

Il tavolo (per quanto ho visto) e` tondo ma con 4 gambe…ovvio!

Una delle cose che mi e` piu` piaciuta e` la funzione socializzante di tale attrezzo. Se il resto della casa ha una temperatura media si e` naturalmente portati verso il Brasero… li si sta bene; intanto alla fin fine ci si trova in tanti attorno ad una tavolo…

 

La mia esperienza con tale aggeggio e`stata positiva. Certo qualche dubbio sulla sicurezza viene naturale (anche pensando che il nome ne indica una ben piu` pericolosa discendenza…) ma l`effetto e` assicurato.

Un po` mi ha portato alla mente la “monega” per il letto ma qui l`oggetto e` piu` efficace.

Io l`ho trovato esageratamente calorifico (ma io non faccio testo) e sono sicuro che tante signorine non lo disprezzerebbero.

Il consiglio supremo e` quello di provare il caldo avvolgente del Brasero davanti alla televisione in un dolce cazzeggio post cena spagnola; alla TV consiglio “Canal Sur” con una puntata di “Arrayan” … (si lo so, e` “un posto al sole” in spagnolo ma credete veramente che ve ne freghi qualcosa di quello che passa la TV in quel momento?)

Questo e` il Brasero, un “Local Social Network” che ti  coccola in un soporoso calore !

P!

domenica 14 settembre 2008

Zona rimozione forzata

14092008073

Credo non servano troppi commenti. Il cartello e`  stato fatto per un tavolo dello studio in cui “qualcuno” lascia sempre di tutto. No si riesce a lavorare, non si riesce ad appoggiare una qualsiasi cosa.

La minaccia (neanche tanto velata) e` quello della rimozione forzata.

mercoledì 27 agosto 2008

Alphabutt ( AlfaPeto ) by Kimya Dawson

Semplicemente splendido.

Ieri su BoingBoing ho visto che e' in pre-ordinazione su Amazon il nuovo disco della bravissima Kimya Dawson.
Beh, e' stata una folgorazione.

Meno di un mese fa discutevo sul significato di tale titolo che mescola l'inglese Alphabet (Alfabeto) con lo slang Butt (Culo) e, con la mia interlocutrice,, si era arrivati a tradurlo con Alfaculo... ma non piaceva piu' di tanto per la perdita del gioco di parole; appena vista la copertina e tutti quiei riferimenti odorosi e sonori ho capito che la traduzione perfetta poteva essere ALFAPETO !
Mi rendo conto che nessuno traduce i titoli degli album ma questo suona troppo bene. Prova ulteriore dell'azzeccata italianizzazione e' il fatto che tale titolo suciti l'ilarita' cretina di quando eravamo piccoli, quella che ci faceva ridere per le barzellette che contenevano la parola cacca o pipi.

Qui ho trovato che i titoli del disco sono questi:

01 Little Monster Babies
02 Alphabutt
03 Bobby-O
04 Louie
05 Smoothie
06 I Like Bears
07 Seven Hungry Tigers
08 Happy Home
09 Wiggle My Tooth
10 I Love You Sweet Baby
11 Pee-Pee in the Potty
12 Uncle Hukee's House
13 We're All Animals
14 Little Panda Bear
15 Sunbeams and Some Beans

Al concerto all'ABclub di Brussel, che io mi ricordi, aveva fatto la 02 e la 14. Due canzoni divertenti in perfetto stile KD "infantilizzato" per venire incontro al progetto di un disco per bambini (che alla fini ritroviamo solo nella mente degli adulti che l'ascoltano).
Sono proprio curioso di sentire come sara' il resto dell'album percio' aspetto fiducioso che l'"eEquino" a breve faccia il suo dovere.

Per chi non la conoscesse proprio, come artista, consiglio il wiki e la visione (concentrandosi anche sulla colonna sonora) del miglior film che io abbia visto negli ultimi anni.